Frederick Bradley (2014)

Se il viaggio è conoscenza, il paesaggio è la sua più ricca fonte di informazione. Qualsiasi territorio esprime attraverso il paesaggio i suoi caratteri ambientali, storici e culturali, e li rende accessibili a chiunque riesca a coglierne il significato. Da semplice corollario estetico, il paesaggio diviene così lo strumento ideale per capire un luogo, molto più di una guida, piuttosto una sintesi del valore semantico del territorio, la cui disamina è ciò che distingue il viaggiatore dal turista. Un approccio al tempo stesso nuovo e antico che riprende lo spirito dei grandi viaggiatori del passato, quando il viaggio era effettivamente tale e non un mero prodotto di consumo.